.feed-links { display:none; } -->
Italy English Español Portugeus Belgium Netherland Français Deutsch Israel Seguci su: Twitter Seguci su: Facebook Seguci su: Twitter Instagram IN RETE DAL 2005

Perché Dio ha tanto amato il mondo che, ha dato il Suo Unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna. Giovanni 3:16 |

ULTIME NOTIZIE - EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

▼ PRIMO PIANO ▼

sabato 19 aprile 2014

RELIGIONE, EVANGELO. Riguardo i falsi profeti

Qual’era il messaggio che i falsi profeti rivolgevano agli empi? Nel libro di Geremia troviamo scritto: "Dicono del continuo a quei che mi sprezzano: 'L’Eterno ha detto: Avrete pace'; e a tutti quelli che camminano seguendo la caparbietà del proprio cuore: "Nessun male v'incoglierà" (Geremia 23:17). Il loro messaggio dunque era un messaggio falso, che non procedeva dalla bocca di Dio, perché Dio nella legge aveva promesso di maledire coloro che lo avrebbero sprezzato e avrebbero camminato secondo la caparbietà del loro cuore (Deuteronomio 28:15-68). Per loro dunque non ci sarebbe stata alcuna pace, e Dio li avrebbe colpiti con castighi di ogni genere. I veri profeti di Dio infatti annunciavano agli empi che per loro non c’era alcuna pace, infatti Isaia diceva: "Non v'è pace per gli empi, dice l’Eterno" (Isaia 48:22), e Geremia annunciava la punizione di Dio contro di loro in questa maniera: "Le loro case saranno passate ad altri; e così pure i loro campi e le loro mogli; poiché io stenderò la mia mano sugli abitanti del paese, dice l'Eterno. Perché dal più piccolo al più grande, son tutti quanti avidi di guadagno; dal profeta al sacerdote, tutti praticano la menzogna. Essi curano alla leggera la piaga del mio popolo; dicono: 'Pace, pace', mentre pace non v'è. Saranno confusi perché commettono delle abominazioni; non si vergognano affatto, non sanno che cosa sia arrossire; perciò cadranno fra quelli che cadono; quando io li visiterò saranno rovesciati, dice l'Eterno. Ascolta, o terra! Ecco, io faccio venire su questo popolo una calamità, frutto dei loro pensieri; perché non hanno prestato attenzione alle mie parole; e quanto alla mia legge, l'hanno rigettata" (Geremia 6:12-15, 19).
Anche oggi il messaggio dei veri profeti si distingue nettamente da quello dei falsi profeti in quanto i primi riferiscono fedelmente la Parola di Dio esortando gli empi a convertirsi e avvertendoli dei giudizi di Dio che piomberanno su di essi se non si ravvedono, mentre i secondi profetizzano agli empi delle menzogne con le quali li lusingano fortificando così le loro mani talché nessuno si converte dalla sua malvagità.
Questa è la ragione per cui gli empi parlano bene dei falsi profeti, e vituperano e perseguitano invece i veri profeti.
"Guardatevi dai falsi profeti i quali vengono a voi in vesti da pecore, ma dentro son lupi rapaci. Voi li riconoscerete dai loro frutti. Si colgono forse delle uve dalle spine, o de’ fichi dai triboli? Così, ogni albero buono fa frutti buoni; ma l’albero cattivo fa frutti cattivi. Un albero buono non può far frutti cattivi, né un albero cattivo far frutti buoni. Ogni albero che non fa buon frutto, è tagliato e gettato nel fuoco. Voi li riconoscerete dunque dai loro frutti" (Matteo 7:15-20).

VARIE TESTMONIANZE CRISTIANE

}, 10);