.feed-links { display:none; } -->
Italy English Español Portugeus Belgium Netherland Français Deutsch Israel Seguci su: Twitter Seguci su: Facebook Seguci su: Twitter Instagram IN RETE DAL 2005

Perché Dio ha tanto amato il mondo che, ha dato il Suo Unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna. Giovanni 3:16 |

ULTIME NOTIZIE - EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

▼ PRIMO PIANO ▼

mercoledì 29 luglio 2015

EVANGELICI. L’espressione "figlio dell'uomo"

L’espressione "figlio dell'uomo" ricorre più volte nella Bibbia per descrivere la razza umana. Ma «Figlio dell'uomo" è stato anche il titolo che Gesù Cristo ha usato più spesso per riferirsi a se stesso. Il termine si riferisce all'umanità di Gesù, ma non solo. Usando questo termine Gesù stava identificando se stesso con la figura descritta nella profezia di Daniele 7: 13-14 , uno simile a un figlio dell'uomo che veniva dal cielo e a cui è stato dato il potere eterno.

Daniele 7:13-14 - Io guardavo, nelle visioni notturne, ed ecco venire sulle nuvole del cielo uno simile a un figlio d'uomo; egli giunse fino al vegliardo e fu fatto avvicinare a lui; gli furono dati dominio, gloria e regno, perché le genti di ogni popolo, nazione e lingua lo servissero. Il suo dominio è un dominio eterno che non passerà, e il suo regno è un regno che non sarà distrutto.

Dicendo che era il Figlio dell'uomo, Gesù stava attestando che Egli era il Messia.

Matteo 18:11 - [Poiché il Figlio dell'uomo è venuto a salvare ciò che era perduto.]
Marco 10:45 - Poiché anche il Figlio dell'uomo non è venuto per essere servito, ma per servire, e per dare la sua vita come prezzo di riscatto per molti».
Matteo 25:31 - «Quando il Figlio dell'uomo verrà nella sua gloria con tutti gli angeli, prenderà posto sul suo trono glorioso.  Enzo Maggio

VARIE TESTMONIANZE CRISTIANE

}, 10);