.feed-links { display:none; } -->
Italy English Español Portugeus Belgium Netherland Français Deutsch Israel Seguci su: Twitter Seguci su: Facebook Seguci su: Twitter Instagram IN RETE DAL 2005

Perché Dio ha tanto amato il mondo che, ha dato il Suo Unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna. Giovanni 3:16 |

ULTIME NOTIZIE - EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

▼ PRIMO PIANO ▼

venerdì 24 giugno 2016

Piccola meditazione sul 1° libro di Samuele capitolo 1

In questo brano della scrittura vediamo un uomo Elkana con le sue due mogli Pennina e Anna in quanto a quei tempi era concesso la prima fruttifera e quindi aveva dato dei figli e la seconda sterile, è triste in quanto non solo con un grosso problema per una donna del tempo, ma anche continuamente offesa dalla prima per la sua condizione anche se in tutto questo era molto amata dal marito.

Ma come allora ed anche oggi e per sempre dio ascolta le preghiere dei suoi figli ed esaudisce secondo la sua immensa grazia e volontà.

Come sappiamo dal brano in questione Anna fu esaudita e concepì Samuele cosi chiamato proprio perché Dio aveva ascoltato la richiesta di Anna che appena divezzo lo consacro per sempre al Signore. Ed ecco cosa il Signore vuole trasmettere a noi tutti come messaggio.

Elkana figura di padre e marito esemplare devoto ed ubbidiente a Dio.

Anna figura di moglie, mamma e serva sottomessa al Signore la famiglia che Dio vorrebbe anche oggi cosi fosse come sua testimonianza per il mondo e la sua chiesa punto di riferimento per tante giovani coppie e tante coppie lontane dal Signore fonte di ogni gioia di tutto questo la preghiera incessante e sincera al nostro Padre celeste.

Samuele figlio esemplare ben educato e cresciuto alla presenza di Dio ubbidiente alla sua voce e consacrato da essere un esempio da seguire per tutti i giovani per poter far fronte alle bugie e alle sirene di questo mondo che attraggono proprio i più giovani per poter togliere un eredità santa e sottomessa e sopra ogni cosa derubarli attraverso il male di una vita gioiosa e a suo tempo eterna tutto ciò ci faccia riflettere come genitori e figli in quanto ben sappiamo che la sottomissione a Dio ci porta ad una vita esuberante e gioiosa mentre la disubbidienza ci porta alla rovina e alla morte eterna.

Il nostro Papà Celeste ci benedica | Pasquale Bianco

VARIE TESTMONIANZE CRISTIANE

}, 10);