.feed-links { display:none; } -->
Italy English Español Portugeus Belgium Netherland Français Deutsch Israel Seguci su: Twitter Seguci su: Facebook Seguci su: Twitter Instagram IN RETE DAL 2005

Perché Dio ha tanto amato il mondo che, ha dato il Suo Unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna. Giovanni 3:16 |

ULTIME NOTIZIE - EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

▼ PRIMO PIANO ▼

domenica 23 ottobre 2016

Paolo e Sila sono stati picchiati, messi in prigione e legati

Paolo e Sila sono stati picchiati, messi in prigione, legati, ma ad un certo punto, invece di lamentarsi e di deprimersi, cominciano a lodare e a cantare, spostano l'attenzione su Dio e cominciano a lodare e ad adorare. 
Così cosa succede? 
Un terremoto, le porte si aprono e tutti sono liberi. 
Forse anche tu ti senti legato, stati vivendo una situazione dove ti senti che non riesci ad avere ancora un rapporto con Dio, forse ti senti quasi immobilizzato, vorresti uscire da questa situazione, ma sei legato, non riesci a fare niente.
Paolo e Sila nella lode hanno trovato la loro liberazione, Dio li ha liberati nel momento in cui loro hanno messo Dio al centro.
Un terremoto ha aperto le porte.
Dio ti sta dicendo: “Torna alla vera adorazione, torna a mettermi al centro e io aprirò quelle porte.”
Metti al centro di tutto Dio, Lui aprirà le porte, scuoterà la tua situazione.
Quando Lui è messo al centro di ogni cosa che accade nella nostra vita, allora Egli può operare e manifestarsi con la sua potenza.
Dio vi benedica 
Enzo Maggio

VARIE TESTMONIANZE CRISTIANE

}, 10);