.feed-links { display:none; } -->
Italy English Español Portugeus Belgium Netherland Français Deutsch Israel Seguci su: Twitter Seguci su: Facebook Seguci su: Twitter Instagram IN RETE DAL 2005

Perché Dio ha tanto amato il mondo che, ha dato il Suo Unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna. Giovanni 3:16 |

ULTIME NOTIZIE - EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

▼ PRIMO PIANO ▼

venerdì 21 ottobre 2016

TUTTO È NOSTRO NIENTE È NOSTRO

Quando dedichiamo tempo, energie e risorse di qualsiasi genere per l'opera di Dio possiamo correre il rischio di dimenticare che l'opera è di Dio.
Solo Lui è il padrone e noi come dice la scrittura siamo suoi collaboratori.
Prima lettera ai Corinzi 3:9
Noi siamo infatti collaboratori di Dio, voi siete il campo di Dio, l’edificio di Dio.
Essere collaboratori significa riconoscere che possiamo fare uso di tutto ma che non è veramente nostro.
L'opera di Dio non è una società per azioni ma se vogliamo utilizzare una terminologia corrente è una ditta individuale dove l'unico proprietario è Dio.

VARIE TESTMONIANZE CRISTIANE

}, 10);