.feed-links { display:none; } -->
Italy English Español Portugeus Belgium Netherland Français Deutsch Israel Seguci su: Twitter Seguci su: Facebook Seguci su: Twitter Instagram IN RETE DAL 2005

Perché Dio ha tanto amato il mondo che, ha dato il Suo Unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna. Giovanni 3:16 |

ULTIME NOTIZIE - EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

▼ PRIMO PIANO ▼

giovedì 23 marzo 2017

PUNTI BIBLICI. Tutto il mondo giace sotto il potere del maligno.

E' una triste realtà, ma come dice la scrittura: Noi sappiamo che siamo da Dio, mentre tutto il mondo giace sotto il potere del maligno. Ma noi sappiamo che il Figlio di Dio è venuto e ci ha dato intendimento, affinché conosciamo colui che è il Vero; e noi siamo nel Vero. nel suo Figlio Gesú Cristo; questo è il vero Dio e la vita eterna.1Gv.5:19-20.
OGNI FORMA DI RELIGIONE SARA' DISTRUTTA.
TUTTO IL MONDO E' SOTTO LA MALEDIZIONE DEL PECCATO.

NESSUNA RELIGIONE HA IL POTERE DI PORTARVI A CRISTO NESSUNA.
Ma guai a voi, "RELIGIONI DEL MONDO" ipocriti!

Perché chiudete il regno dei cieli davanti agli uomini; poiché né entrate voi né lasciate entrare coloro che stanno per entrarvi.Mt.23:13.
Il mondo che non riconosce Gesù Cristo come salvatore è sotto la maledizione del peccato.«Non c'è alcun giusto, neppure uno.
Non c'è alcuno che abbia intendimento, non c'è alcuno che ricerchi Dio.
Tutti si sono sviati, tutti quanti sono divenuti inutili; non c'è alcuno che faccia il bene, neppure uno.
La loro gola è un sepolcro aperto con le loro lingue hanno tramato inganni, c'è un veleno di aspidi sotto le loro labbra;la loro bocca è piena di maledizione e di amarezza;i loro piedi sono veloci per spandere il sangue;sulle loro vie c'è rovina e calamità,e non hanno conosciuto la via della pace;non c'è il timore di Dio davanti ai loro occhi».
Or noi sappiamo che tutto quello che la legge dice, lo dice per coloro che sono sotto la legge, affinché ogni bocca sia messa a tacere e tutto il mondo sia sottoposto al giudizio di Dio,perché nessuna carne sarà giustificata davanti a lui per le opere della legge; mediante la legge infatti vi è la conoscenza del peccato. Ma ora, indipendentemente dalla legge, è stata manifestata la giustizia di Dio, alla quale rendono testimonianza la legge e i profeti,cioè la giustizia di Dio mediante la fede in Gesú Cristo verso tutti e sopra tutti coloro che credono, perché non c'è distinzione;poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio,ma sono gratuitamente giustificati per la sua grazia, mediante la redenzione che è in Cristo Gesú.Rm.3:10-24.

MALGRADO LA LEGGE.
Tutti quelli che hanno peccato senza la legge, periranno anche senza la legge; quanti invece hanno peccato sotto la legge, saranno giudicati con la legge. Perché non coloro che ascoltano la legge sono giusti davanti a Dio, ma quelli che mettono in pratica la legge saranno giustificati. Quando i pagani, che non hanno la legge, per natura agiscono secondo la legge, essi, pur non avendo legge, sono legge a se stessi; essi dimostrano che quanto la legge esige è scritto nei loro cuori come risulta dalla testimonianza della loro coscienza e dai loro stessi ragionamenti, che ora li accusano ora li difendono. Così avverrà nel giorno in cui Dio giudicherà i segreti degli uomini per mezzo di Gesù Cristo, secondo il mio vangelo. Rm.1:12-16.

SONO MOLTI QUELLI CHE VANNO IN PERDIZIONE.
Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che vi entrano. Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano.Mt.7:13-14.
DIO HA AMATO IL MONDO CIOE'= I SUOI. Il Signore conosce quelli che sono suoi. 2Tim.2:19.
Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.Gv.3:16.
E in nessun altro vi è la salvezza, poiché non c'è alcun altro nome sotto il cielo che sia dato agli uomini, per mezzo del quale dobbiamo essere salvati.Atti.4:12.

SI DEVE NASCERE DI NUOVO PER RICONCILIARSI A DIO.
Infatti, se mentre eravamo nemici siamo stati riconciliati con Dio per mezzo della morte del suo Figlio, molto più ora, che siamo stati riconciliati, saremo salvati mediante la sua vita
Gli rispose Gesù: «In verità, in verità ti dico, se uno non rinasce dall'alto, non può vedere il regno di Dio.Gv.3:3.17
Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate; ecco, tutte le cose sono diventate nuove.
Ora tutte le cose sono da Dio, che ci ha riconciliati a sé per mezzo di Gesú Cristo e ha dato a noi il ministero della riconciliazione,poiché Dio ha riconciliato il mondo con sé in Cristo, non imputando agli uomini i loro falli, ed ha posto in noi la parola della riconciliazione.2 Cor.5:17-20.

SIAMO STAI SALVATI PER GRAZIA.
Egli ha vivificato anche voi, che eravate morti nei falli e nei peccati,
nei quali già camminaste, seguendo il corso di questo mondo, secondo il principe della potestà dell'aria, dello spirito che al presente opera nei figli della disubbidienza,fra i quali anche noi tutti un tempo vivemmo nelle concupiscenze della nostra carne, adempiendo i desideri della carne e della mente, ed eravamo per natura figli d'ira, come anche gli altri.Voi infatti siete stati salvati per grazia, mediante la fede, e ciò non viene da voi, è il dono di Dio,non per opere, perché nessuno si glori.
Noi infatti siamo opera sua, creati in Cristo Gesù per le buone opere che Dio ha precedentemente preparato, perché le compiamo.
Perciò ricordatevi che un tempo voi gentili di nascita, chiamati incirconcisi da quelli che si dicono circoncisi, perché tali sono stati fatti nella carne per mano d'uomo,eravate in quel tempo senza Cristo, estranei dalla cittadinanza d'Israele e estranei ai patti della promessa, non avendo speranza ed essendo senza Dio nel mondo.
Ma ora, in Cristo Gesù, voi che un tempo eravate lontani, siete stati avvicinati per mezzo del sangue di Cristo.
Egli infatti è la nostra pace, colui che ha fatto dei due popoli uno e ha demolito il muro di separazione,avendo abolito nella sua carne l'inimicizia, la legge dei comandamenti fatta di prescrizioni, per creare in se stesso dei due un solo uomo nuovo, facendo la pace,
e per riconciliare a ambedue con Dio in un sol corpo per mezzo della croce, avendo ucciso l'inimicizia in se stesso.
Ed egli venne per annunziare la pace a voi che eravate lontani e a quelli che erano vicini,poiché per mezzo di lui abbiamo entrambi accesso al Padre in uno stesso Spirito. Efes. Cap.2.

Evangelista Luciano Sigismondi
}, 10);