.feed-links { display:none; } -->
Italy English Español Portugeus Belgium Netherland Français Deutsch Israel Seguci su: Twitter Seguci su: Facebook Seguci su: Twitter Instagram IN RETE DAL 2005

Perché Dio ha tanto amato il mondo che, ha dato il Suo Unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna. Giovanni 3:16 |

ULTIME NOTIZIE - EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

▼ PRIMO PIANO ▼

giovedì 27 aprile 2017

NOTIZIE. Vendersi a prezzo dell'anima

Nel racconto del Dottor Faust, si narra, di uno scienziato che baratta la propria anima, con il diavolo, in cambio di un ritorno alla giovinezza, per avere il tempo necessario, di completare i suoi oscuri esperimenti – Incredibilmente qualche anno fa, su rete nazionale, hanno trasmesso un dossier televisivo, rivelando un’indagine,
su persone che affermavano di aver offerto la loro anima al diavolo in cambio di essere esauditi ad una loro richiesta.
Considerando che viviamo in una società definita cristianizzata, questo mi ha profondamente colpito; constatando anche il fatto che, la generazione del nostro secolo predilige una conoscenza superiore alle generazioni passate, in quanto, l’ignoranza ha molte volte prodotto l’inconsapevolezza dell’errore.
Ma questo dimostra, che il cristianesimo non vissuto, mostra la vera realtà di una conoscenza non sostenuta dalla Sapienza Divina; dove tutto si perde nel traviare del ragionamento umano; dove tutto sembra concesso, solo perché il giudizio divino non colpisce sul momento.

Tanti conosceranno la storia dei 4 ragazzi di Liverpool, “THE BEATLES”, che dal 1960 al 1970, vendettero milioni di dischi in tutto il mondo, tanto da risollevare l’economia del Regno Unito. Qualcuno affermò che il fenomeno del loro successo, fu dovuto al motivo, che avevano fatto un patto con il diavolo. Questo fu confermato, in quanto furono i primi ad usare frasi subliminali nei loro dischi e successivamente, pubblicando anche sulla copertina di un loro disco, la foto di un famoso occultista inglese: Aleister Crowley, definito il padre del satanismo moderno. Tanto successo, diede motivo di rivelare un oscuro spirito di antagonismo, quando John Lennon disse: “Abbiamo più seguaci noi, che GESÙ CRISTO”.

Da allora la storia del genere musicale rock, condurrà infrenabilmente al “rock” delle “profanazioni”, delle “trasgressioni”, della “immoralità” e del “satanismo”. Tali provenienze hanno trascinato milioni di giovani, alla perversione, all’alcoolismo, alla droga, e fino alla morte. Per i Beatles il successo era arrivato. La gloria, il denaro, la fama erano arrivati come un turbine; ma era arrivato anche il peccato, che travolgeva le loro vite. Ma qualcosa mostrava un bussare alla loro anima, quando George Harrison ebbe a dire: “TUTTO PUÒ ASPETTARE MA LA RICERCA DI DIO NO!” Questa ricerca, purtroppo, si inoltrò su vie sbagliate, inoltrandosi nelle religioni orientali, UNA RICERCA che non è mai giunta sino a trovare CRISTO.

Di Paul McCartney, si dice sia morto decapitato, nel 1966, in un violento incidente stradale; quello attuale è un sosia, ex poliziotto canadese. John Lennon è stato ucciso, nel 1980, da un satanista, il quale dichiarò di averlo ucciso, perchè il diavolo glielo aveva ordinato. George Harrison morì di cancro nel 2001, qualche anno prima era scampato ad un tentato omicidio. Ringo Starr, attualmente vive negli Stati Uniti. – Il diavolo reclama i suoi diritti di baratto; chi prende dalla sua mano, dopo troverà i suoi artigli nella propria anima. In queste circostanze, solo CRISTO ha il potere di slegare e pagare un simile debito.

Si è vero: “cosa vale all’uomo se guadagna tutto il mondo e poi fa perdita dell’anima sua” (Matteo 16:26) Chi fa un patto con il diavolo, stipula un debito, un legame tremendo che conduce alla perdizione eterna; un rendiconto da pagare con la propria anima. A differenza; chi fa un patto con DIO, non deve pagare, ma ne contrae il DONO di DIO. Il dono della vita eterna, il dono della SUA divina paternità e il dono della coeredità in CRISTO. Quante immense ricchezze in virtù, della grazia di DIO, ci sono preparate.

Davide Dilettoso
}, 10);