.feed-links { display:none; } -->
Italy English Español Portugeus Belgium Netherland Français Deutsch Israel Seguci su: Twitter Seguci su: Facebook Seguci su: Twitter Instagram IN RETE DAL 2005

Perché Dio ha tanto amato il mondo che, ha dato il Suo Unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna. Giovanni 3:16 |

ULTIME NOTIZIE - EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

▼ PRIMO PIANO ▼

venerdì 30 giugno 2017

NOTIZIE. Giovani, donne e migranti: la rinascita degli evangelici

In Italia sono 400 mila, ma la cifra raddoppia se si considerano gli stranieri 

Nella chiesa metodista la Noce di Palermo, le armonie delle musiche per organo dell’800 si mescolano ai ritmi africani dei bongo. Gli immigrati ghanesi e nigeriani hanno portato le loro tradizioni nelle chiese protestanti, ed oggi sono proprio loro a costituire una risorsa per la comunità evangelica d’Italia.
Nel mondo sono quasi 700 milioni. In Italia se ne contano 400 mila, ma i numeri raddoppiano se si considerano gli stranieri. Gli evangelici d’Italia, a cinquecento anni dalla Riforma di Lutero del 1517, sono una comunità composta soprattutto da giovani, donne, e immigrati grazie ai quali il mondo protestante sta vivendo una rinascita. La chiesa più numerosa è quella dei pentecostali, che conta più di 200 mila praticanti. I temi con cui si confrontano i protestanti italiani sono quelli dell’ecumenismo, il dialogo con i cattolici, della libertà religiosa e civile.

L’importanza dei diritti
«Noi evangelici italiani abbiamo sempre avuto un’attenzione particolare ai diritti civili e al tema della cittadinanza - spiega il pastore valdese Luca Baratto della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, che raccoglie le chiese protestanti storiche -. L’impegno civile lo abbiamo nella nostra storia, da quando Carlo Alberto garantì ai valdesi i diritti di cittadini in tutto il Regno di Sardegna. I protestanti sostennero il Risorgimento, al rinnovamento politico associarono quello spirituale. Da lì nasce il nostro impegno». È per questo che molte chiese evangeliche hanno festeggiato, insieme all’anniversario dell’Unità d’Italia, i loro 150 anni di vita: come la chiesa valdese di Torino, la prima ad essere stata costruita fuori dalle valli alpine. «La nostra libertà nasce da valori civili, siamo cittadini e credenti, e non vogliamo imporre agli altri le nostre convinzioni etiche - continua Baratto -. I diritti civili sono garanzia di laicità che è il presupposto della convivenza e della libertà religiosa. Noi siamo stati promotori della legge dei nuovi italiani, dei giovani stranieri nati nel nostro Paese. Le chiese valdesi, metodiste e luterane benedicono le coppie dello stesso sesso. E ci battiamo contro la violenza sulle donne».

I giovani e i profughi
La rinascita del protestantesimo in Italia si deve all’arrivo dei nuovi immigrati. «Oggi siamo una chiesa multiculturale - spiega Luca Maria Negro, Presidente della Federazione -. Un mondo rivitalizzato dai nuovi immigrati, che noi viviamo come una risorsa». Timothy TenClay è il pastore della chiesa la Noce e di quelle valdesi di Marsala e Trapani. La rinascita del protestantesimo italiano parte dal Sud, proprio da dove arrivano gli immigrati. «Da noi ci sono ghanesi, nigeriani, americani, cerchiamo un modo di integrare queste persone - spiega TenClay-. Gesù pregava per l’unità dei suoi discepoli nonostante le differenze. Nella nostra chiesa si suonano bongo e batteria. Con i migranti cambia sempre tutto, e anche il nostro modo di essere chiesa». Le espressioni musicali contemporanee diventano un veicolo di aggregazione per i giovani, che sono il cuore pulsante delle comunità dei pentecostali, le più numerose.

La presenza delle donne
Nelle chiese evangeliche, dove vige il sacerdozio universale, c’è una forte presenza di donne nella leadership delle comunità. «Nella riforma protestante c’erano dei segni preziosi che hanno portato all’emancipazione femminile». Spiega la pastora avventista Dora Bognandi, Presidente della Federazione delle Donne Evangeliche d’Italia, 68 anni e siciliana. La federazione, nata nel 1976, proprio negli anni delle lotte per i diritti della donna, sostiene il divorzio, il lavoro delle madri, e si batte contro ogni forma di violenza. «Nel mondo evangelico la frequentazione è prevalentemente femminile: considerando tutti quelli che si richiamano alle chiese protestanti più della metà sono donne. Oggi le donne fanno parte dei concistori, guidano le comunità. La partecipazione delle giovani è una realtà in crescita».

Il rapporto con l’ebraismo
Vivere in «un’eterna riforma» significa per gli evangelici superare il passato, come le durissime posizioni di Lutero riguardo l’ebraismo. «Il cammino che ha fatto il protestantesimo in questi secoli ha superato e sconfessato ciò che ha detto Lutero sull’ebraismo dice Baratto -. Gli ebrei e i valdesi hanno ottenuto la libertà civile quasi assieme, siamo le due minoranze storiche d’Italia». La pastora Nazzarena Condemi, 64 anni, nata a Torino e residente a Caltanissetta, è presidente dell’associazione evangelica «Bnei Efraim» con cui ha avviato un progetto per far conoscere l’ebraismo, e rivitalizzare le radici del cristianesimo. «Abbiamo rapporti con le istituzioni che operano in Israele - dice -, celebriamo le feste ebraiche nelle scuole e molti di noi osservano il sabato. Pensiamo che l’antisemitismo non sia mai finito, e si nasconda anche dietro all’antisionismo». Alcuni evangelici sono impegnati nel «ritorno» degli ebrei in Israele, di cui trovano le radici nella profezia biblica. Uno di questi è Gian Luca Morotti, vive a Forlì ed è il coordinatore nazionale di «Ebenezer Operazione Esodo Italia». «Abbiamo una visione sionista, vediamo nell’ebraismo un’accezione di anelito alla terra - dice -. Promuoviamo progetti che sostengono il ritorno degli ebrei alla terra promessa in ottemperanza della profezia biblica. Negli ultimi anni assistiamo ad un grande fenomeno di ritorno degli ebrei in Israele, e ciò rende attuali le parole dei profeti. Crediamo nell’ebraicità di Gesù: non possiamo amare Dio senza amare il suo popolo».

ARIELA PIATTELLI | lastampa.it

VARIE TESTMONIANZE CRISTIANE

}, 10);