.feed-links { display:none; } -->
Italy English Español Portugeus Belgium Netherland Français Deutsch Israel Seguci su: Twitter Seguci su: Facebook Seguci su: Twitter Instagram IN RETE DAL 2005

ULTIME NOTIZIE - EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

▼ PRIMO PIANO ▼

martedì 8 agosto 2017

EVANGELO. TOCCANDO GLI INTOCCABILI

Marco 1:40 Venne a lui un lebbroso e, buttandosi in ginocchio, lo pregò dicendo: «Se vuoi, tu puoi purificarmi!» 41 Gesù, impietositosi, stese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio; sii purificato!» 42 E subito la lebbra sparì da lui, e fu purificato.
Nel ministero di Gesù vi è sempre stata il desiderio di raggiungere coloro che nessuno voleva raggiungere, i lebrosi dovevano vivere ai margini della società
a motivo della loro malattia, e tutte le volte che qualcuno si avvicinava a loro avevano il dovere di segnalarsi perché considerati IMPURI. Immagina il dramma che essi vivevano nel sentirsi così trattati da una società che li escludeva ed un popolo che li allontanava.
Oggi la lebbra è una malattia che è stata vinta, ma anche oggi vi sono categorie di persone che sono definite INTOCCABILI, persone che vivono una condizione di povertà estrema o persone che vivono in una condizione di peccato grave ed alcune volte indecente. La religione del tempo come quella attuale ha sempre avuto la tendenza ad allontanare tali persone e forse anche noi oggi possiamo correre il rischio di non raggiungere coloro che sono al margine della società.
Vi è un espressione in questo testo che mi tocca profondamente, Gesù, impietositosi, stese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio; sii purificato!». GESU' STESE LA MANO E LO TOCCO'
Gesù non solo raggiunse il lebbroso con la parola ma lo toccò, stabilendo un contatto con Lui, questo ci fa comprendere che non siamo solo chiamati ha raggiungere con la parola le persone ma siamo chiamati ha stabilire un contatto con loro se vogliamo veramente vedere la guarigione delle persone.
Carissimi vi sono persone che incontriamo ai margini della società, il Vangelo ci chiama ad avere il coraggio di raggiungerli stabilendo con loro un contatto affinché possiamo entrare nella sua chiamata, e realizzare ciò che è scritto nel Vangelo di Luca 4: 18 «Lo Spirito del Signore è sopra di me, perciò mi ha unto per evangelizzare i poveri; mi ha mandato per annunciare la liberazione ai prigionieri e il ricupero della vista ai ciechi; per rimettere in libertà gli oppressi, 19 per proclamare l'anno accettevole del Signore».
ACCETTERAI LA SFIDA DI TOCCARE GLI INTOCCABILI?
Cosa farebbe Gesù?
A Dio sia la gloria
Davide Ravasio

VARIE TESTMONIANZE CRISTIANE

NOTIZIE DA MONDO

NOTIZIE VARIE - ITALIA


}, 10);