.feed-links { display:none; } -->
Italy English Español Portugeus Belgium Netherland Français Deutsch Israel Seguci su: Twitter Seguci su: Facebook Seguci su: Twitter Instagram IN RETE DAL 2005

ULTIME NOTIZIE - EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

▼ PRIMO PIANO ▼

martedì 10 ottobre 2017

STUDIO BIBLICO. La storia di Maria madre di Gesù

In Ebraico: Miryam. Maria, moglie di Giuseppe e madre di Gesù, chiamata “vergine Maria,” anche se le Scritture non si riferiscono mai a lei usando questo titolo. La sua genealogia è riportata in Luca 3. Era della tribù di Giuda e della stirpe di Davide (Salmi 132:11; Luca 1:32). Era parente, per matrimonio, di Elisabetta, che era della stirpe di Aaronne (Luca 1:36).

Mentre risedeva a Nazaret con i suoi genitori, prima di diventare la moglie di Giuseppe, le apparve l’angelo Gabriele, che le annunciò che sarebbe stata la madre del Messia promesso (Luca 1:35). In seguito, andò a trovare sua cugina Elisabetta, che viveva con suo marito Zaccaria. Quando entrò in casa, Maria fu salutata da Elisabetta come madre del suo Signore, la quale poi proruppe in un inno di ringraziamento (Luca 1:46-56). Dopo tre mesi, ritornò a casa sua (Luca 1:56). In seguito Giuseppe ebbe una rivelazione in sogno (Matteo 1:18-25) della sua condizione e la portò a casa sua. Ben presto il decreto di Augusto (Luca 2:1) richiese che si recassero a Betlemme (Michea 5:2), a circa 120 o 140 km. da Nazaret. Fu lì (Matteo 2:1) che diede alla luce suo figlio, che fu chiamato Gesù (Matteo 1:21; Matteo 1:25) perché avrebbe salvato il suo popolo dai loro peccati. Maria non ebbe rapporti coniugali con suo marito Giuseppe finché non ebbe partorito Gesù (Matteo 1:25); questo smentisce la credenza che Maria rimase sempre vergine. E non è possibile che Maria era senza peccato per varie ragioni, una delle quali è che in Luca 1:47 chiama Dio “mio salvatore”. Come tutti i peccatori, anche lei aveva bisogno di essere salvata (Matteo 1:21).
A questo seguì la presentazione di Gesù nel tempio a Gerusalemme (Luca 2:22), la fuga in Egitto e il ritorno, l’anno seguente, a Nazaret, dove la famiglia si stabilì (Matteo 2). Fu là che per circa trent’anni Maria, la moglie di Giuseppe, il falegname, dimorò. Durante questi anni si legge di un solo evento della storia di Gesù, cioè della sua visita a Gerusalemme quando aveva dodici anni e di come fu trovato tra i dottori del Tempio (Luca 2:41-52).
Sin dall’inizio del ministero pubblico del nostro Signore non si sente parlare molto di Maria. Sappiamo che era presente alle nozze a Cana (Giovanni 2:1). In seguito la troviamo a Capernaum (forse?) con i fratelli di Gesù che cercavano di parlargli (Matteo 12:46), dove Cristo pronunciò le famose parole: “‘Chi è mia madre, e chi sono i miei fratelli?’ E, stendendo la mano verso i suoi discepoli, disse: Ecco mia madre e i miei fratelli!” (Matteo 12:48-49). La troviamo poi presso la croce insieme a sua sorella, Maria di Cleopa, Maria Maddalena, Salome etc. (Giovanni 19:25-26; Marco 15:40). Da quel momento in poi, il discepolo che Gesù amava la prese in casa sua (Giovanni 19:27). Si trovava tra il gruppetto di discepoli radunati nella sala di sopra dopo l’Ascensione (Atti 1:12-14). Poi non se ne sa più nulla. Non si sa quando e come morì.
Fonte: studioteologicoaltervistaorg

VARIE TESTMONIANZE CRISTIANE

NOTIZIE DA MONDO

NOTIZIE VARIE - ITALIA


}, 10);