.feed-links { display:none; } -->
Italy English Español Portugeus Belgium Netherland Français Deutsch Israel Seguci su: Twitter Seguci su: Facebook Seguci su: Twitter Instagram IN RETE DAL 2005

Perché Dio ha tanto amato il mondo che, ha dato il Suo Unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna. Giovanni 3:16 |

ULTIME NOTIZIE - EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

▼ PRIMO PIANO ▼

domenica 21 gennaio 2018

EDIFICAZIONE. Promesse, promesse

Leggi: 2 Pietro 1:1-9 | La Bibbia in un anno: Esodo 1-3 Matteo 14:1-21
Ci sono state elargite le Sue preziose e grandissime promesse perché per mezzo di esse voi diventaste partecipi della natura divina.—2 Pietro 1:4
Io e mia figlia più piccola facciamo spesso un gioco che chiamiamo “Pizzicotti”.
Quando lei sale su per le scale, io la rincorro e cerco di darle un pizzicotto.
La regola è che posso pizzicarla (delicatamente, è ovvio!) solo mentre lei è sui gradini. Una volta arrivata in cima, è salva. A volte però non ha voglia di giocare e così, quando la inseguo su per le scale, mi intima, seria in viso: “Niente pizzicotti!” Allora io rispondo: “Niente pizzicotti, promesso”.

Ora, quella promessa può sembrare una cosa piccola. Ma quando faccio quello che dico, mia figlia inizia a comprendere qualcosa del mio carattere. Vede la mia affidabilità. Sa che la mia parola vale e che può fidarsi di me. Mantenere una promessa come quella può sembrare una cosa piccola. Ma le promesse—mantenerle, soprattutto—sono la colla di un rapporto. Sono le basi dell’amore e della fiducia.

Penso che Pietro intendesse questo quando scrisse che le promesse di Dio ci rendono capaci di diventare “partecipi della natura divina” (2 Pietro 1:4). Quando prendiamo Dio in parola, fidandoci di ciò che ci ha detto riguardo a Se stesso e a noi, comprendiamo il Suo cuore verso di noi. E Dio ha occasione di rivelare a noi la Sua fedeltà quando noi riposiamo veramente nelle Sue promesse. Sono felice che la Scrittura pulluli di promesse divine: sono un concreto promemoria del fatto che le Sue compassioni “non sono esaurite, si rinnovano ogni mattina” (Lamentazioni 3:22-23).

Signore, grazie di cuore per le Tue “preziose e grandissime promesse”. Aiutaci a riconoscere e a riposare nella certezza di ciò che Tu hai detto, in modo che possiamo assaporare la Tua tenerezza e bontà.

La Parola di Dio ci rivela il cuore di Dio verso di noi.

Fonte: ilnostropanequotidiano

VARIE TESTMONIANZE CRISTIANE

}, 10);