.feed-links { display:none; } -->
Italy English Español Portugeus Belgium Netherland Français Deutsch Israel Seguci su: Twitter Seguci su: Facebook Seguci su: Twitter Instagram IN RETE DAL 2005

Perché Dio ha tanto amato il mondo che, ha dato il Suo Unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna. Giovanni 3:16 |

ULTIME NOTIZIE - EDAP: Evangelo Dottrina Avvento Profetico

▼ PRIMO PIANO ▼

venerdì 26 gennaio 2018

EDIFICAZIONI. Santo, Santo, Santo

Leggi: Apocalisse 4 | La Bibbia in un anno: Esodo 14-15 Matteo 17

Non cessavano mai di ripetere giorno e notte: “Santo, santo, santo è il Signore, il Dio onnipotente, che era, che è, e che viene!”—Apocalisse 4:8

“Quando ti diverti, il tempo vola”. È un cliché che non ha fondamento,
ma l’esperienza spesso lo conferma. Durante i momenti piacevoli della vita, il tempo passa fin troppo in fretta. Dammi da fare un lavoro che mi piace o la compagnia di una persona che amo, e all’improvviso il tempo non conta più.
La mia esperienza personale di questa “realtà” mi ha dato una nuova prospettiva per comprendere la scena descritta in Apocalisse 4. In passato, quando consideravo le quattro creature viventi intorno al trono di Dio che continuavano a ripetere sempre le stesse parole, pensavo: “Che esistenza noiosa, la loro!”

Non penso più così. Penso alla scena di cui sono stati testimoni con i loro molti occhi (v. 8). Rifletto sulla vista di cui devono aver goduto dalla loro posizione intorno al trono di Dio (v. 6). Penso alla meraviglia che devono aver provato notando la cura di Dio, piena di amore e saggezza, per esseri umani fallaci e disobbedienti. Così concludo: quale risposta migliore potevano dare? Cosa potrebbe esserci da dire, se non “Santo, santo, santo”?

Non è noioso ripetere in continuazione la stessa parola? Non quando sei alla presenza di qualcuno che ami. Non quando ti trovi esattamente al tuo posto.

Come le quattro creature viventi, siamo stati creati per glorificare Dio. Le nostre vite non saranno mai noiose se focalizziamo la nostra attenzione su di Lui e portiamo a compimento quel proposito.

Santo, santo, santo, Signore Dio Onnipotente! Al mattino presto il nostro canto s’alzerà a Te; santo, santo, santo! Misericordioso e potente! Benedetta Trinità!—Reginald HeberL’autrice di questo articolo, Julie, sta ora lodando il suo Signore in cielo. Un cuore in sintonia con Dio non può che cantare le Sue lodi.

Fonte: ilnostropanequotidiano

VARIE TESTMONIANZE CRISTIANE

}, 10);